L'amministratore delegato di Kennametal sprona i colleghi a mantenere le promesse del settore industriale

 

Sottolinea la necessità di colmare la differenza tra la percezione del settore industriale negli USA e la sua reale capacità produttiva



Washington, D.C., 9 Gen 2012 – Riguardo alle prospettive del settore industriale, Carlos Cardoso, presidente e amministratore delegato di Kennametal Inc. (NYSE: KMT), nel suo intervento di fronte ai giornalisti e agli azionisti presenti oggi al National Press Club, ha esposto la necessità, da parte sua e di altri capi di azienda nel suo settore, di presentare in modo chiaro e dettagliato le proprie esperienze di successo e di spiegare ai giovani lavoratori che sono possibili sbocchi lavorativi all'interno dell'industria manifatturiera.

Un'indagine condotta da Kennametal, fornitore leader mondiale di soluzioni di utensili, componenti speciali e materiali avanzati, rivela che molti cittadini degli Stati Uniti di ogni fascia di età non sono consapevoli del fatto che l'industria sta trainando la ripresa economica e pensa che non ci siano lavori disponibili nell'industria manifatturiera.

"A dispetto di quella che è la percezione pubblica, l'industria è il settore che sta trainando la ripresa economica", commenta Cardoso.  "È tempo che il settore industriale si ripresenti agli americani sotto una nuova luce, in modo da incoraggiarli a comprendere la vitalità e l'importanza della produzione degli Stati Uniti all'interno dell'economia mondiale.

La presentazione di Cardoso "Industria: mantenere le promesse" promuove e discute la possibilità di avviare carriere ben remunerate e altamente specializzate nel settore industriale nel ventunesimo secolo.

"Negli Stati Uniti il settore industriale è sempre stato in costante crescita ed attualmente può permettere la creazione di 600.000 posti di lavoro," ha affermato Cardoso. "Molte di queste posizioni richiedono competenze e conoscenze specialistiche, e come dirigenti abbiamo la responsabilità di informare le persone riguardo a queste opportunità e contribuire a costruire la forza lavoro del futuro per questo settore. In Kennametal prendiamo molto seriamente questo impegno e ogni giorno contribuiamo a mantenere le promesse del settore attraverso le nostre azioni."

Per evidenziare l'impegno di Kennametal, Cardoso ha presentato alcuni rappresentati della Greater Latrobe High School, un partner dell'azienda nel Programma giovani ingegneri. Il programma comprende un corso di 15 settimane presso la sede centrale di Kennametal a Latrobe, Pennsylvania, dove gli studenti prendono parte a discussioni in aula, progetti pratici e attività di mentoring condotte da un team di "innovatori" di Kennametal, composto da personale dai vari settori della progettazione, del marketing, della produzione e altri. L'azienda ha conferito l'attestato di frequenza al programma alla prima classe di partecipanti durante una cerimonia speciale tenutasi il 4 gennaio 2012.

"Questo programma è solo una delle numerose iniziative che organizziamo nei nostri stabilimenti in tutto il mondo, con lo scopo di orientare gli studenti delle scuole superiori verso le carriere nell'ingegneria e nella produzione, per assicurare vitalità al nostro settore e creare impieghi stabili per le future generazioni," ha affermato Cardoso.

Ha inoltre invitato i colleghi del settore ad unirsi all'azione di Kennametal nel portare avanti le promesse dell'industria, condividendo le loro esperienze di successo e le loro soluzioni innovative, con l'obiettivo di creare la forza lavoro per il settore industriale del futuro.

"Insieme possiamo creare soluzioni, dissipare i pregiudizi errati e ricostruire la fiducia nell'industria," ha sostenuto.

L'industria è il settore che sta guidando la ripresa economica, tuttavia molto pensano il contrario
L'indagine di Kennametal mostra una profonda differenza tra la percezione generale del settore industriale e il dato reale della sua attuale forza e futura praticabilità. Mostra che solo il 9 percento degli americani intervistati ritiene che il settore industriale sia una realtà positiva per l'economia.
Inoltre:
•    Solo l'11 percento degli intervistati pensa che l'industria sia in crescita;
•    Solo il 17 percento pensa che l'industria possa avere prospettive positive per il futuro; e
•    Il 68 percento ritiene che la mancanza percepita di posti di lavoro nel settore industriale è maggiore rispetto alla mancanza di formazione necessaria per colmare la richiesta di queste professionalità.

Cardoso ha tuttavia citato i risultati di una previsione di 2011 della Manufacturers Alliance for Productivity and Innovation (MAPI), che prevede il sopravanzamento del settore industriale rispetto all'economia globale, con una crescita del 3,4% nel 2012, che porterà 170.000 nuovi posti di lavoro.

L'industria oggi, domani e nel futuro
Il 71 percento degli intervistati dal sondaggio Kennametal non consiglierebbe ai giovani americani di avviare una carriera nell'industria, principalmente perché si ritiene che non vi siano posti di lavoro disponibili. Inoltre, circa i due terzi pensano che le scuole statunitensi non presentano il settore industriale come una possibilità di sbocco.

Il 65 percento degli intervistati ritiene comunque desiderabile un lavoro nell'industria, che viene visto remunerativo almeno quanto un lavoro nel settore dell'alta tecnologia. Circa il 70% crede che i lavori nell'industria sono importanti per la creazione di posti di lavoro nel Paese.

Cardoso ha evidenziato che l'indagine di Kennametal ribadisce i risultati di vari recenti sondaggi. Secondo il Manufacturing Institute e la National Association of Manufacturers, circa 2,7 milioni di lavoratori nell'industria andrà in pensione nei prossimi 10 anni. In conseguenza di ciò, la richiesta di forza lavoro qualificata per l'industria è destinata ad aumentare, tuttavia molti posti di lavoro potrebbero rimanere vacanti a causa della mancanza di competenze necessarie per queste posizioni.

Lo studio Skills Gap condotto nei mesi di luglio e agosto 2011 da Deloitte Consulting LLP e dal Manufacturing Institute ha inoltre rilevato che il 67% dei dirigenti che operano nel settore industriale ha evidenziato una mancanza di forza lavoro qualificata. Attualmente vi sono 600.000 posizioni lavorative vacanti, e nonostante questo il tasso di disoccupazione nel Paese è del 9 percento.

Industria: un richiamo all'azione
L'indagine di Kennametal ha evidenziato anche una scarsità di consapevolezza su ciò che riguarda l'industria. Cardoso ha affermato che il 70 percento degli intervistati dice di non ricordare o non aver sentito di recente alcun tipo di esperienza sul settore industriale. Ha affermato che gli americani continuano a ritenere i lavori nell'industria desiderabili, tuttavia credono erroneamente che non ve ne siano o che non richiedano molte competenze e non vogliono che i propri figli tentino una carriera nel settore a causa della fragilità dell'economia.

"È chiaro che il settore industriale americano deve migliorare la comunicazione del proprio successo e delle opportunità che offre," ha affermato. "La discussione odierna "Industria: mantenere le promesse" è semplicemente il nostro primo passo verso un impegno più attento e a lungo termine per aumentare la consapevolezza e ricordare al Paese che l'industria non appartiene solo al suo passato, ma anche al suo presente e al suo futuro."

Guardare la trasmissione Web in tempo reale di Industria: mantenere le promesse (Manufacturing: Deliver the Promise) al sito: http://www.visualwebcaster.com/Kennametal_Delivering_the_Promise con inizio alle ore 10 fuso orario della costa orientale, 9 gennaio 2012. Sarà possibile rivedere la trasmissione dal 9 aprile 2012.


Informazioni sul sondaggio
Il sondaggio è stato commissionato da Kennametal Inc. ed è stato condotto online da un'azienda di ricerca indipendente nel novembre del 2011. L'indagine è stata condotta su un campione nazionale rappresentativo di 1000 americani e ha un margine di errore per l'intero campione del +/- 3,1 percento.



Kennametal Inc. (NYSE: KMT) fornisce produttività ai clienti che cercano il massimo delle performance, offrendo loro innovative soluzioni anti-usura standard e personalizzate. Tutto questo grazie ad una conoscenza approfondita dei materiali avanzati e dei loro campi applicativi.  Il nostro impegno per la sostenibilità ambientale ci permette di offrire al cliente un ulteriore valore aggiunto. Aziende che operano nei settori più vari, dall'aerospaziale al minerario, dal petrolifero all'industria energetica ed edile, riconoscono a Kennametal contributi straordinari in tutte le fasi produttive. Nell'anno fiscale 2011, i nostri clienti hanno acquistato prodotti e servizi Kennametal per 2,4 miliardi di dollari circa, forniti da circa 12.000 dipendenti che operano in più di 60 paesi  con oltre il 50% del fatturato proveniente dai paesi al di fuori del Nord America.